Seminario. Lo spazio del welfare. 27 e 28 Maggio 2011

April 19, 2011

Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea

In collaborazione con i Comuni di
Carpi, Correggio, Rubiera e Scandiano

LO SPAZIO DEL WELFARE

27 e 28 Maggio 2011

Sono aperte le iscrizioni al seminario Lo spazio del welfare, in programma il 27 e 28 Maggio 2011, presso l’Ospitale di Rubiera, Reggio Emilia.

In occasione dell’indagine fotografica avviata da Linea di Confine con cinque autori italiani della più recente generazione (Federico Covre, Cesare Fabbri, Allegra Martin, Francesco Neri e Sabrina Ragucci) impegnati a condurre una ricerca su altrettanti servizi del welfare, della provincia di Reggio Emilia e Modena, si organizza il 27 e 28 Maggio un seminario, nel corso del quale gli autori stessi presenteranno le loro ricerche in progress, avviate nella primavera del 2011.
Sono inoltre previsti interventi e un dibattito aperto agli iscritti del seminario, da parte di uno storico e critico della fotografia (Antonello Frongia, Università Roma 3), di un urbanista (Stefano Munarin, Iuav Venezia), dello scrittore Giorgio Falco, il critico Riccardo Caldura (Galleria Contemporaneo, Mestre), oltre che da Guido Guidi e William Guerrieri.

Lo spazio del welfare è costruito a partire dalla seconda metà del XX° secolo in Europa, da quell’insieme di spazi di socializzazione e di vita collettiva, di servizi ed attrezzature che, pur tra molti limiti, hanno cercato di garantire comfort, salubrità e sicurezza alla città, dando forma concreta alle politiche del welfare state.
Oggi, occuparsi di questo tema risulta importante per diverse ragioni. Innazitutto perché queste attrezzature e servizi, la presenza diffusa di queste dotazioni pubbliche (scuole e ospedali, parchi e campi sportivi, centri sociali e biblioteche) costituisce una delle caratteristiche della città europea
contemporanea, uno dei suoi fattori d’identità. Inoltre perchè interessarsi allo spazio del welfare significa occuparsi dei temi dell’urbanità, della costruzione di tessuti urbani abitabili, confortevoli, sani e sicuri. Il confronto e lo scambio tra esperienze e best practices su questi temi può contribuire a migliorare la qualità complessiva della città europea.
Infine, per verificare come la fotografia contemporanea, nella ricerca di alcuni giovani autori italiani individuati da Linea di Confine fra gli autori di maggior interesse che operano nell’ambito della più recente fotografia documentaria, possa produrre una maggiore conoscenza della natura degli spazi e delle relazioni complesse, quali si trovano nello spazio del welfare.

L’associazione culturale Linea di Confine nasce nel 1990 e ha sede nell’Ospitale di Rubiera, Reggio Emilia, edificio della prima metà del Cinquecento. In oltre 20 anni di attività, ha condotto indagini fotografiche e Laboratori di Fotografia, con autori di notorietà internazionali su aree del territorio della Regione Emilia-Romagna e del Nord Italia, privilegiando i paesaggi “transitori”, le trasformazioni della città e l’urbanizzazione diffusa del territorio. Dopo la scomparsa di Paolo Costantini, dal 2001 il Comitato scientifico è composto da Bernardo Secchi, Guido Guidi, William Guerrieri, Stefano Munarin e Tiziana Serena.

Programma del Seminario

Venerdì 27 Maggio

Ore 11,30 Presentazione del progetto d’indagine e delle tipologie di servizio (A cura di Stefano Munarin e William Guerrieri)
Ore 12,30 Presentazione dei lavori di Francesco Neri (progetto sulla socialità degli anziani (La Finestra sul Cortile) realizzati nell’estate del 2010 per conto dell’AUSER di Rubiera.

Ore 13,30 Pausa pranzo in sede

Ore 15,00 Intervento di Antonello Frongia
Ore 16,00 Presentazione dei lavori di Sabrina Ragucci
Ore 17,30 Presentazione dei lavori di Cesare Fabbri (Scuole dell’infanzia di Scandiano) e Allegra Martin (Centro sociale di Rubiera)

Sabato 28 Maggio

Ore 9,30 Intervento di Giorgio Falco
Ore10,00 Ripresa dei lavori e dibattito aperto con gli autori, i coordinatori dell’indagine, Giorgio Falco, Guido Guidi e Riccardo Caldura
Ore11,30 Visione dei portfolio su richiesta dei partecipanti al seminario a cura di Guido Guidi e William Guerrieri
Ore 13,00 Chiusura dei lavori del seminario.

La partecipazione al seminario è aperta a tutti prevede l’iscrizione obbligatoria e il versamento di una quota di iscrizione di 60,00 Euro all’Associazione Linea di Confine. (La quota comprende la partecipazione al seminario e il pranzo di Venerdì 27 Maggio). Ai partecipanti sarà rilasciato su richiesta un attestato di partecipazione. Possibilità di alloggio in economia per la notte di Venerdì 27 Maggio presso la struttura dell’Ospitale di Rubiera.
Per informazioni ed iscrizioni T.0522629403 email: linconfine@comune.rubiera.re.it
L’Ospitale, Rubiera, Via Fontana 2 42048 Rubiera, Reggio Emilia
Il programma potrebbe subire alcune variazioni per causa di forza maggiore.

%d bloggers like this: